Se i personaggi delle serie tv facessero Seo

Ott 12, 2021 | Seo

Le serie tv sono una delle mie passioni più grandi, così ho usato la fantasia per immaginare come sarebbero da colleghi alcuni dei protagonisti dei miei show preferiti. In particolare, mi riferisco al settore della Seo che ha tante sfaccettature ed è popolato da professionisti molto diversi tra loro.

Tu in quale di questi personaggi ti riconosci? Hai individuato qualche collega? E quali vorresti avere o evitare nel tuo team Seo?

Don Draper (Mad Men): il genio del marketing

Don Draper (interpretato da Jon Hamm) è il genio del marketing e della pubblicità di Mad Men. In un gruppo Seo, il suo approccio è quello più legato alle vendite: il suo KPI non è il traffico, ma il volume di conversioni. Spesso si occupa anche di affiliation, un settore nel quale primeggia grazie al suo linguaggio persuasivo.

Il punto di partenza è un’analisi attenta delle buyer personas, degli interessi e degli intenti di ricerca. Dalle conversioni, spazia alla brand awareness. Se “Lucky Strike è tostata” non è ancora una query di ricerca ad alto volume, Don Draper è in grado di renderla tale.

Il Professore (La Casa di Carta): il perfezionista

Il Professore (interpretato da Alvaro Morte) in La Casa di Carta è la mente dietro il piano della rapina alla Zecca di Stato di Madrid. Ha studiato scrupolosamente ogni dettaglio dell’operazione, tutte le variabili e conosce tutto del contesto di riferimento.

In un team Seo, lui è la mente che analizza tutti i report di Google Analytics e Google Search Console, scarica infiniti file Excel da SEMrush, Screaming Frog e decine di altri strumenti. Il Professore pianifica a tavolino e poi muove le sue pedine: gli editor, i link builder, i tecnici. Il piano è preciso e ben articolato, poi all’improvviso, come il pazzo Gandia, arriva un nuovo algoritmo di Google che rimette tutto in discussione.

Sheldon Cooper (The Big Bang Theory): il maniaco delle linee guida

Sheldon Cooper (interpretato da Jim Parsons) è il nerd numero uno di The Big Bang Theory. Per lui tutto deve seguire le regole e deve essere regolamentato: ha persino un lungo contratto che definisce le regole di convivenza con il suo coinquilino Leonard.

In un team Seo, Sheldon è quello che conosce a memoria tutte le linee guida di Google dal 1997 ad oggi e i dettagli dei nuovi aggiornamenti dell’algoritmo. Per lui tutto deve essere perfetto e secondo le regole: non sopporta chi si siede al suo posto sul divano o chi fa un titolo troppo lungo.

Jack Shepard e John Locke (Lost): il Seo di scienza e il Seo di fede

Jack Shepard (interpretato da Matthew Fox) e John Locke (interpretato da Jeremy Bentham) sono l’uomo di scienza e l’uomo di fede in Lost. Il primo, medico, cerca le cause e le spiegazioni, è molto materialistico; il secondo si lascia trasportare dal fato e da un’entità superiore, è più spirituale.

Spesso sono in contrasto e in un team Seo rappresentano gli approcci opposti del tecnico e del semantico. Uno è più attento alla struttura e al codice; l’altro alle parole e ai contenuti. Come in Lost, anche nella vita reale c’è bisogno di entrambi per ottenere dei buoni risultati.

Sherlock Holmes (Sherlock): il Seo che cerca le connessioni

Sherlock Holmes (interpretato da Benedict Cumberbatch) è il detective inglese in grado di trovare connessioni tra le cose che spesso vengono ignorate dalla gente comune.

Nel mondo Seo, è l’investigatore del Knowledge Graph, quello che cerca le connessioni più profonde tra le entità per salire rapidamente nella Serp di Google e per andare ad occupare ogni tipo di posizione e di snippet. Nella serie tv, ci vengono mostrati i ragionamenti di Sherlock e le mappe fitte di collegamenti che spesso ricordano quelle del grande Bill Slawski quando descrive la scienza dietro la Seo semantica.

Rick Grimes (The Walking Dead): il costruttore di PBN

Rick Grimes (interpretato da Andrew Lincoln) è il leader del gruppo di sopravvissuti che vediamo in The Walking Dead. Costruisce, disfa e ricostruisce. Per lui, la cosa più importante è la sua comunità, vorrebbe creare delle connessioni, ma ha paura di quello che può esserci fuori.

Come Seo manager, costruisce la PBN (Private Blog Network), un insieme chiuso di siti che si linkano e si danno forza tra loro. Ha paura dell’esterno perché in agguato potrebbe sempre esserci un sito malevolo come Negan, ma anche isolarsi troppo potrebbe essere una scelta pessima sia durante un’apocalisse zombie che nel web.

Ragnar Lothbrok (Vikings): il link builder

Ragnar Lothbrok (interpretato da Travis Fimmel) è il leggendario condottiero di Vikings. Dai primi raid nelle terre circostanti, è riuscito a costruire una fitta rete di collegamenti fino all’Inghilterra che hanno permesso alla sua piccola Kattegat di crescere e a lui di diventare uno dei più grandi leader della Scandinavia.

A differenza degli altri vichinghi, Ragnar è aperto verso l’esterno e vuole costruire collegamenti solidi e duraturi. In un team Seo è senza dubbio il link builder che si spinge fuori dai confini del suo sito per ottenere e mantenere link che portino autorevolezza e ricchezza.

Walter White (Breaking Bad): il black hat Seo

C’è un limite tra giusto e sbagliato e Walter White (interpretato da Bryan Cranston), aka Heisenberg, lo oltrepassa ripetutamente in Breaking Bad. Lui è il professore di chimica, malato terminale, che decide di produrre e vendere metanfetamine per lasciare un’eredità alla sua famiglia prima di morire. L’intento è nobile, ma i metodi sono illegali, egoistici e molto discutibili.

Nel digital marketing Walter White è il black hat Seo che ricorre a tecniche irregolari per superare o danneggiare i concorrenti: “non sono in pericolo, io sono il pericolo”. Come lui stesso o la sua attività, anche molti dei suoi siti hanno vita breve, continuamente braccati da Google (al posto della Dea) o da altri avversari senza scrupoli. Walter è percorso da molte contraddizioni interne, non è orgoglioso di quello che fa e le sue attività irregolari spesso danneggiano se stesso e le persone a lui vicine.

Saul Goodman (Better Call Saul): quello che cerca le scorciatoie

Vediamo Saul Goodman (interpretato da Bob Odenkirk), o James Morgan “Jimmy” McGill, sia in Breaking Bad come avvocato di Walter White che nel prequel Better Call Saul. Lui è l’avvocato brillante, creativo e un po’ maneggione che, come Walter, si trova lungo la linea di confine tra giusto e sbagliato. Cerca sempre la soluzione più veloce e facile per raggiungere i suoi obiettivi.

A differenza del black hat Seo, non ha un disegno illecito ben costruito, ma ogni tanto si concede qualche strappo alla regola. Per esempio, acquista o vende dei link senza nemmeno segnalarli come sponsored o ripete le keyword qualche volta di troppo nella pagina.

Lucifer Morningstar (Lucifer): il ribelle che rompe gli schemi

Lucifer Morningstar (interpretato da Tom Ellis) è il diavolo in persona che scende sulla Terra per trascorrere una vacanza a Los Angeles. Già il personaggio biblico era un ribelle, spedito all’inferno per punizione divina. Nella serie tv il diavolo viene visto come personaggio positivo che vuole rompere gli schemi, mettendo in discussione e sfidando il disegno divino del padre.

In un team Seo, Lucifer è l’innovatore che vuole andare oltre i soliti schemi utilizzati dagli altri specialisti Seo. Trova strade nuove ed originali per dialogare con il motore di ricerca o per conquistare degli snippet pregiati. Lui conosce molto bene sua divinità Google, ma non sta completamente al suo gioco e si ribella. A volte può sembrare un pazzo, ma è il vero e proprio innovatore in un mondo governato da un’entità imperscrutabile.

Angus MacGyver (MacGyver): il problem solver

Angus MacGyver (interpretato da Richard Dean Anderson) è il protagonista dell’omonima serie tv degli anni ’80. Lui è l’agente che riesce a cavarsela in ogni situazione e ad aggiustare meccanismi avanzati con una semplice pinzetta. È l’uomo delle soluzioni.

In ambito Seo è il problem solver, capace di risolvere complicati problemi di indicizzazione individuando un piccolissimo errore in mezzo ad infinite stringhe di codice. MacGyver è il collega che tutti vorremmo nelle situazioni di emergenza.

Michael Scott (The Office): il capo pasticcione

Michael Scott (interpretato da Steve Carrell) in The Office è l’area manager della Dunder Mifflin di Scranton. È il capo tanto divertente quanto incompetente che causa problemi quando vuole entrare in territori fuori dalla sua portata.

In un team marketing è il capo bravo a parlare e coltivare relazioni ma che non conosce gli aspetti tecnici. Può essere una risorsa utile quando accetta di delegare alcuni aspetti e ascolta il suo team, meno quando vuole fare tutto lui.

Jen Barber (The IT Crowd): l’influencer Seo

Jen Barber (interpretata da Katherine Parkinson) in IT Crowd è la responsabile del reparto IT della Reynholm Industries, e lavora in un ambiente dove è completamente fuori luogo. È bella, disinvolta e ama trovarsi al centro dell’attenzione, ma spesso compie delle gaffes clamorose, come quando spiega cosa succede se digiti Google su Google.

In ambito digital è l’influencer o guru della Seo che interviene ovunque sui social e ha anche un buon seguito. Oppure, più semplicemente, vuole dire la sua anche quando non ha niente da dire. È più il tempo che passa a parlare di Seo che a lavorare sulla Seo. Tutti abbiamo incontrato Jen almeno una volta in qualche riunione; oppure siamo Jen.

Ross Geller (Friends): l’indeciso

Ross Geller (interpretato da David Schwimmer) è l’eterno indeciso di Friends. È il ragazzo insicuro delle decisioni mancate. Non sa esattamente cosa vuole da Rachel e spesso si trova fuori tempo perdendo delle opportunità per essere felice.

In ambito Seo può essere sia un membro del team che un capo ed è quello che non ha chiari gli obiettivi e ha paura quando deve prendere una decisione. Anche in questo contesto rischia di perdere molte occasioni e di trovarsi poi indietro in un mondo che corre molto veloce.

Jon Snow (Game of Thrones): quello che non sa niente

Jon Snow (interpretato da Kit Harington) è uno dei personaggi principali di Game of Thrones. Cresciuto come bastardo a Grande Inverno sotto la tutela di Eddard Stark, viaggia in luoghi pericolosi e lontani, fino ad arrivare oltre la Barriera. Qui conosce e si innamora della bruta Ygritte la quale sintetizza con “Jon Snow, non conosci niente” il fatto che si stia muovendo in un contesto che non è il suo. Ma, nonostante tutto, riesce a diventare Lord Comandante dei Guardiani della notte e poi Re del Nord.

In un team Seo, Jon Snow è la persona che arriva da altri regni (di solito è un giornalista, un web editor, un social media manager, Sem specialist, e-commerce manager) e inizia ad approcciarsi alla Seo proprio per l’importanza che questa ha per ogni strategia digital marketing. Alcuni decidono poi di tornare nel castello sicuro degli Stark; altri scelgono di sfidare le fredde e pericolose terre oltre la Barriera, diventando i punti di riferimento sia per i bruti che per i Guardiani della Notte. Ogni Seo specialist è stato Jon Snow in una fase della sua carriera.

Fox Mulder (The X-Files): quello che cerca la verità nascosta di Google

Fox Mulder (interpretato da David Duchovny) è l’agente speciale della FBI che in The X-Files indaga sui casi irrisolti. È convinto che ci sia qualcosa di misterioso che viene nascosto dai governi e vuole scoprire di cosa si tratta.

Nel mondo Seo, Fox Mulder vuole capire qual è la verità nascosta dietro l’algoritmo di Google perché è convinto che da Mountain View stiano lavorando per raccogliere i dati dell’umanità ed usarli per qualche oscura finalità commerciale (e in parte può anche avere ragione). È alla continua ricerca di qualche messaggio nascosto dietro ai tweet di John Mueller o Martin Splitt, che sono i conoscitori della verità proprio come l’uomo che fuma.

Jacob (Lost): John Mueller

Jacob (interpretato da Mark Pellegrino) in Lost è il guardiano senza tempo dell’isola. Lui controlla gli uomini ed è a conoscenza dei segreti più misteriosi.

Non c’è dubbio: sull’isola Seo, Jacob è John Mueller, quell’entità misteriosa e senza tempo che conosce tutti i segreti di Google e con una semplice risposta su Twitter è in grado di condizionare la Seo di tutto il mondo. Jacob/John mostraci la via.

Articoli correlati

L’autore

Luigi Nervo

Luigi Nervo

Digital & Content Marketing Expert

Professionista dei contenuti digitali e giornalista che si occupa di strategie di marketing, Seo, social media, lead generation.

» Leggi la Bio

 

Mettiamoci in contatto

Vuoi aggiungere valore alle tue attività di digital marketing?

Mettiamoci subito in contatto! Mi trovi su LinkedIn, oppure puoi scrivermi compilando il form che segue.

Spero di sentirti presto.

11 + 7 =

L’autore

Luigi Nervo

Luigi Nervo

Digital & Content Marketing Expert

Professionista dei contenuti digitali e giornalista che si occupa di strategie di marketing, Seo, social media, lead generation.

» Leggi la Bio